Zuppa di fagioli e verza

Zuppa verza e fagioli 8

Nelle serate invernali è davvero piacevole tornare a casa è mangiare un bel piatto caldo di zuppa o minestra. Oggi vi propongo una zuppa di fagioli e verza da servire con del pane caldo. E’ una zuppa povera preparata con pochi ingredienti (fagioli, verza, cipolla, carote e polpa di pomodoro) ma sempre gradita. L’ideale sarebbe lasciare che l zuppa riposi una giornata prima prima di mangiarla diventa più buona.

Ingredienti per 4 persone

  • 200 gr di fagioli borlotti freschi;
  • 400 gr di verza;
  • mezza cipolla;
  • 1 carota;
  • 2 foglie di alloro;
  • brodo vegetale qb;
  • 100 gr polpa di pomodoro;
  • 2-3 fette di pane casareccio;
  • olio extravergine di oliva;
  • sale;
  • pepe.

Procedimento

  1. Preparate un trito di carota e cipolla. Soffriggete il trito di verdure in una casseruola con un filo di olio. Unite i fagioli e due foglie di alloro, fate insaporire qualche minuto e poi coprite con il brodo vegetale. Cucinate a fuoco basso per circa 1 ora da quando inizia a bollire;
  2. A questo punto unite la verza lavata e tagliata a striscioline e la polpa di pomodoro;
  3. Aggiustate di sale e pepe e continuate la cottura ancora per 1 ora mescolando di tanto in tanto;
  4. Servite la zuppa di fagioli e verza accompagnata con del pane casareccio scaldato in padella con un filo olio. Servite la zuppa bella calda, se volete aggiungete dell’olio ed una macinata di pepe.

ALTRE RICETTE CHE TI POTREBBERO PIACERE

Soup à l’oignon     La soup à l'oignon è uno dei piatti francesi più famosi al mondo, è di origine antica risalente ...
Vellutata di porcini e castagne con salm... Oggi vi propongo un piatto che ho provato a fare la settimana scorsa, una vellutata di porcini e castagne con salmon...
Zuppa con cavolo nero e fagioli L'altro giorno ho preparato una zuppa con cavolo nero e fagioli. Il cavolo nero è una varietà di cavolo coltivata so...
Risotto gamberi e asparagi     La ricetta che vi propongo oggi è un risotto gamberi e asparagi. Ho utilizzato dei gamberi rossi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.